Allenamento funzionale specifico per chi suona il bandoneón.

Allenamento funzionale per bandoneonisti

Rinforzare la muscolatura per suonare meglio

Ana Castro è una compagna di Conservatorio che pratica allenamento funzionale. Mi interessa molto la questione dell'allenamento finalizzato a migliorare lo studio e la performance musicale, così le ho chiesto se voleva scrivere qualcosa a riguardo.

Perché un bandoneonista deve complementare la sua formazione con un esercizio fisico specifico?

Il nostro strumento, oltre al fatto di dover stare seduti per più ore al giorno, ci richiede anche di tirare e spingere continuamente con le bracciaper generare la pressione aerea che produce il suono.

Detto ciò, non è bene che la musica risenta negativamente di sforzi eccessivi e di stanchezza muscolare mentre studiamo o eseguiamo un brano. Pertanto è molto conveniente completare la nostra preparazione di bandoneonisti con una certa attività fisica, che non garantisce non solo maggiore comfort durante lo studio , ma anche una miglior salute.

Come iniziare?

Disclaimer #1: Prima di iniziare qualsiasi attività fisica consultate il vostro medico.

Disclaimer #2: la info di questo articolo es apliccabile principalmente a coloro che suonano seguendo la tecnica di Pedro Maffia (in seguito approfondita e diffusa dal maestro Rodolfo Daluisio).

Ci sono due zone fondamentali da allenare:

  1. La muscolatura del centro del corpo o “core” al fine di mantenere una buona postura;

  2. I muscoli utilizzati per azionare il mantice: dorsali, petto e deltoidi principalmente.

Abbiamo selezionato alcuni video con esercizi a corpo libero utili specificamente per questo fine.

Per allenare il core #1

Per allenare il core #2

Per la 2a zona: schiena

Per la 2a zona: petto e deltoidi

Chiarimento: Non è necessario fare tutti gli esercizi dei video. È sufficiente fare almeno un esercizio per il core, un esercizio per la schiena e qualche variante di flessioni (ultimo video pubblicato) per raggiungere l'obiettivo specifico descritto in questo articolo.

Mobilità

Gli esercizi di mobilità sono importanti prima e dopo dell'attività. Svolti prima impediscono che i muscoli e le articolazioni sollecitate "a freddo" soffrano tensioni o strappi; la mobilità eseguita dopo l'attività previene possibili dolori e rigidità muscolari. Ecco un video sull'argomento.

Esercizi di mobilità

Ana Castro

Ana Castro ha partecipato a vari corsi per formarsi come allenatrice personale ha tenuto varie lezioni di allenamento funzionale. È personal trainer e ha praticato funcional training per diversi anni. Adesso si allena in powerlifting e streetlifting.

Studia bandoneón al Conservatorio "Manuel de Falla" di Buenos Aires.
Per mettersi in contatto con Ana (instagram):

@theanceluz
@anceluzmusica

Per leggere l'intervista originale in castellano clicca qui.

Supporta il mio lavoro :-)

Se questo articolo ti è piaciuto e ti è stato utile, aiuta questo blog a crescere con una piccola donazione. Il tuo contributo mi aiuta a continuare a studiare, fare ricerche, scrivere e condividere, e potrai continuare a leggere altri articoli interessanti come questo anche in futuro. Grazie mille!!!